Cronaca

Prima calci e pugni e poi gli spaccano un vaso in testa: all'ospedale proprietario di night

Due romeni, completamente ubriachi, sono entrati in locale notturna con la pretesa di bere gratis. Al rifiuto del proprietario lo hanno aggredito. Una volta portati fuori hanno chiesto di rientrare per chiedere scusa all'uomo, ma una volta dentro gli hanno spaccato un vaso in testa

Prima lo hanno picchiato perchè volevano bere in pace le due bottiglie di liquori che avevano rubato nel locale, poi sono ritornati con la scusa di chiarire l'equivoco ma in realtà gli hanno spaccato un vaso in testa. La vittima è il proprietario di un night club di Sigillo che è stato aggredito selvaggiamente da due romeni ubriachi tanto da essere ricoverato in Ospedale a Branca. Il bollettino medico parla di trauma cranico e giudicato guaribile in 10 giorni. I Carabinieri hanno arrestato i due stranieri per i reati di rapina e lesioni. 

I FATTI - I due romeni dopo essere entrati all’interno del night club, avevano preteso di consumare gratis bevande alcoliche in compagnia di alcune ballerine. Dopo il rifiuto del proprietario gli stranieri, approfittando di un attimo di distrazione del commerciante, erano riusciti ad asportare alcune bottiglie. Il proprietario del night a quel punto ha provato a bloccarli ricevendo pugni al volto e calci. Usciti fuori dal locale, i due rumeni sono poi rientrati all’interno e, con il pretesto di scusarsi dell’inconveniente, hanno aggredito nuovamente il titolare del locale colpendolo al viso con un vaso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima calci e pugni e poi gli spaccano un vaso in testa: all'ospedale proprietario di night

PerugiaToday è in caricamento