Appartato in auto, tenta la fuga con 8 grammi di cocaina: 29enne arrestato dai carabinieri

L'arresto, avvenuto a Magione, è stato convalidato nel giudizio per direttissima: è il ventesimo per spaccio eseguito nel 2020 dalla Compagnia di Città della Pieve

Appartato in auto, alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga senza trovare però una via d'uscita. È finita così la corsa di un 29enne cittadino albanese, in Italia senza fissa dimora e già noto alle forze di polizia, arrestato in flagranza con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

A compiere l'operazione nella notte scorsa sono stati i militari dell’aliquota radiomobile del Norm della Compagnia di Città della Pieve, che erano impegnati a Magione in un normale servizio perlustrativo per la prevenzione e repressione dei reati in genere. A destare la loro attenzione è stato appunto la zona insolita, appartata e buia, in cui era appartato un veicolo grigio che alla vista della pattuglia ha cercato di allontanarsi sommessamente, senza però trovare una via d’uscita.

Ecco così che i carabinieri hanno proceduto al controllo della vettura con a bordo lo straniero, apparso fin da subito agitato tanto da spingerli a più accurate verifiche estese anche all’interno del veicolo. I militari sono riusciti così a rinvenire, nelle tasche del fermato, una bustina di plastica trasparente con all’interno sette involucri di cellophane termosaldati contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di grammi 7 circa. 

L’ulteriore controllo dell’autovettura ha consentito di rinvenire un altro involucro contenente analoga sostanza stupefacente per un peso di un grammo circa, nonché alcuni monili in oro per un peso complessivo di circa 14 grammi. L'uomo aveva infine con sé anche un telefono cellulare e 320 euro in contanti, presumibile provento dell’attività di spaccio.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 29enne è stato così condotto presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Città della Pieve e successivamente dichiarato in stato di arresto. Trattenuto presso le locali camere di sicurezza, ha così atteso il giudizio per direttissima che nella mattinata odierna ha portato alla convalida dell’arresto. Quello di ieri notte è il ventesimo arresto per spaccio eseguito dai Carabinieri operanti nell'area lacustre sul territorio di competenza della Compagnia di Città della Pieve diretta dal capitano Andrea Caneschi (in foto). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento