Sicurezza Perugia, nuove telecamere per identificare criminali

Dopo anche l'ultimo fattaccio dell'aggressione all'Arma dei Carabinieri in centro, l'amministrazione comunale tra le pieghe del bilancio sta acquisendo nuovo risorse per la video-sorveglianza

Altre telecamere per la sicurezza cittadina; sia fisse che mobili. Dopo l'ennesimo fattaccio di lunedì scorso, l'aggressione ai carabinieri da parte di alcuni studenti "fatti" sulle scalette del duomo, l'amministrazione comunale tra le pieghe del bilancio 2012 potrebbe recuperare alcune somme importanti per ampliare la video-sorveglianza di nuova generazione.

Non è un caso che per arrivare ad identificare gli autori  dell'ultima aggressione e anche della rivola dei pusher dell'8 maggio scorso è stato necessario esaminare anche i fotogrammi delle telecamere comunali. Il compito della progettazione dell'installazione nuovi occhi bionici spetta all'assessore Ilio Liberati che ha evidenziato "economie che risultano in contabilità per oltre 62.000 euro per la videosorveglianza e 74.000 euro per la illuminazione pubblica”: soldi da "reimpiegare, su autorizzazione della Prefettura, per la videosorveglianza o alla dotazione di telecamere mobili”.

Le nuove macchine consentirebbero, con un collegamento alla Questura, di esaminare fotogramma per fotogramma, faccia dopo faccia, gli autori di eventuali crimini o tumulti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento