rotate-mobile
Cronaca

Sicurezza in treno, controlli su ferrovie e stazioni della provincia di Perugia: il bilancio

L'attività rientra nel progetto di monitoraggio Rail Safe Day

Si è conclusa l’operazione “Rail Safe Day” del compartimento della polizia ferroviaria Marche Umbria e Abruzzo avviata lo scorso 7 febbraio con il coinvolgimento degli operatori della sezione Polfer di Foligno e del posto Polfer di Perugia.

Le giornate dedicate ai controlli straordinari, disposte su scala nazionale, sono finalizzate a prevenire i reati e i comportamenti scorretti in ambito ferroviario quali, ad esempio, l’attraversamento dei binari o il mancato rispetto delle regole di sicurezza.

Gli agenti di Foligno e di Perugia, martedì hanno effettuato i controlli - sia sui convogli che in stazione - al fine di garantire la sicurezza di tutti i passeggeri in transito.

L’operazione rientra tra le iniziative disposte periodicamente, anche attraverso il potenziamento dei servizi di vigilanza e controllo.

Gli agenti, durante l’attività, hanno utilizzato gli smartphone in dotazione, per il controllo in tempo reale dei documenti, al fine di garantire la sicurezza, effettiva e percepita, dei viaggiatori.

Per l’occasione, i poliziotti hanno anche fornito ai viaggiatori alcuni consigli e avvertimenti utili per viaggiare in sicurezza in ambito ferroviario tra i quali: non superare la linea gialla; non salire o scendere dal treno al di fuori del marciapiede; ascoltare i messaggi diffusi dagli altoparlanti.

Nel corso dell’attività dell’ultima settimana, nelle Stazioni di Perugia e Foligno e negli scali controllati lungo gli itinerari della provincia, sono state 636 le persone controllate, 38 i servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie, 19 le operazioni di controllo a bordo treno e 41 i treni scortati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza in treno, controlli su ferrovie e stazioni della provincia di Perugia: il bilancio

PerugiaToday è in caricamento