rotate-mobile
Cronaca Borgo XX Giugno

Borgo Bello, I cittadini battono il degrado con la festa medioevale

Giostre, sbandieratori, arcieri e bancarelle storiche: è questo il segreto della Festa Medioevale che replicherà anche domani mattina (3 giugno)

Non sarà il "Calendimaggio" di Assisi e forse neanche un lontano parente delle rievocazioni in giro per l'Umbria, ma la Festa Medioevale di Borgo Bello è la dimostrazione che un antidoto per salvare il centro dal degrado e dagli spacciatori passa anche attraverso l'impegno, le fatiche e la fantasia di commercianti, residenti e studenti.

Da Borgo XX Giugno a Corso Cavour oggi è stata festa grande. Con i sbandieratori di Gualdo Cattaneo che hanno incantato turisti e cittadini con le loro evoluzioni artistiche e lanci mirati. Da applausi il campo militare organizzato all'interno del meraviglioso Chiostro di San Domenico dove tendopoli, armature e le prove degli arcieri storici della Compagnia di Braccio hanno riportato uno spaccato di vita medievale ai tempi nostri.

Festa Medioevale di Borgo Bello

E c'è stato anche spazio per i bambini: una piccola e divertente giostra del Saracino - un guerriero arabo armato di scudo che bisogna colpire con la lancia per fare punteggio) dedicata ai bambini vestiti di mini-cavalieri, divisi per squadre e armati di cavalluccio e lancia. C'è stato spazio anche i "grandi":antiche botteghe di norcineria, bottiglie di ambrosia, vino ippocratico e produzione di candele a mano e anche pittori e conciatori di pelle.

E domani (3 giugno 2012) si replica sia la mattina a partire dalle 10 (campo militare, tiro con l'arco, sbandieratori e giostra) che il pomeriggio alle 16. Gli organizzatori hanno previsto anche un pranzo itinerante per poter far conoscere i luoghi ma anche le eccellenze gastronomiche del Borgo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Bello, I cittadini battono il degrado con la festa medioevale

PerugiaToday è in caricamento