menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si spacciano Bersaglieri per intascare qualche soldo: "Diffidate, l'Associazione non chiede denaro"

L’Associazione Bersaglieri: “Si diffidano questi individui dal proseguire nella loro opera mistificatoria, realizzata a proprio esclusivo  beneficio"

Qualcuno, spacciandosi per rappresentante dei Bersaglieri, va in giro a vendere gadget per far moneta. A danno e disdoro della meritoria Associazione. Tanto che l’Associazione nazionale Bersaglieri, attraverso le sue emanazioni territoriali, ha ufficialmente comunicato la propria completa estraneità ad iniziative commerciali, poste in essere da individui di tal fatta.

Intanto Perugia si prepara a celebrare degnamente la ricorrenza del XIV Settembre (data identitaria della storia del Grifo, in quanto ricorda la gloriosa liberazione della città, anche grazie al sacrificio del valoroso Corpo dei Bersaglieri).

Alla Pesa e dintorni sono tradizionalmente interessati alla ricorrenza. Poiché, com’è noto, l’intrepido Corpo dei Bersaglieri ebbe un ruolo centrale nella liberazione della città, salì su da via San Giuseppe e, senza un filo di fiatone, entrò attraverso la Porta Sant’Antonio, posta alla sommità di quella che un tempo si chiamava “via S. Antonio” e oggi “corso Bersaglieri”, proprio in memoria di quegli eventi. Il festival del cibo di strada (“Unti e felici”, 9-10 settembre) sarà l’occasione per richiamarsi a quegli storici avvenimenti.

Dice l’Associazione Bersaglieri: “Si diffidano codesti individui dal proseguire nella loro opera mistificatoria, realizzata a proprio esclusivo  beneficio. Si avverte nel contempo la popolazione a sospettare di costoro, avvisando eventualmente quanti sono per legge tenuti alla prevenzione e alla repressione di frodi e raggiri. L’Associazione, infatti, non è usa chiedere denaro in nessuna delle celebrazioni commemorative nella quali è legittimamente coinvolta”.

Per dovere di cronaca, diciamo che qualcuno ci ha contattato dichiarando di essersi sentito proporre l’acquisto di vini con etichetta di bersaglieri. Perugini, non abboccate: i bersaglieri non producono vino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento