rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Sottoscrive il contratto del telefono di casa con il nome dell'amica e non paga le bollette

Sotto processo una donna che però nega: "Quella sui fogli non è la mia firma"

Utilizza l’identità di un’amica per sottoscrivere un contratto telefonico, ma alla fine viene scoperta e finisce sotto processo.

Una donna di 55 anni, rumena, è accusata di sostituzione di persona “perché, al fine di procurarsi un vantaggio, sostituiva la propria persona a quella” di una conoscente, “utilizzando i dati personali, attivando un contratto con la società” telefonica “per la fornitura dell’utenza” casalinga a Perugia.

L’imputata, difesa dall’avvocato Giuseppe De Lio, nega ogni addebito e nel corso della successiva udienza chiederà perizia grafica sulla firma del contratto. La denuncia era arrivata dopo un certo numero di bollette telefoniche non pagate. La donna vittima del furto d’identità, al momento irreperibile, non aveva pagato le bollette intestate a suo nome, ma per la quali non usufruiva del servizio e aveva segnalato la cosa. Dalle indagini si era risaliti all’identità dell’imputata. Il processo dovrà stabilire l’eventuale responsabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottoscrive il contratto del telefono di casa con il nome dell'amica e non paga le bollette

PerugiaToday è in caricamento