menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sono della Guardia di Finanza, pago tutto dopo": commerciante cade nella truffa, spennato da una perugina

La donna ha dichiarato al commerciante di appartenere al corpo della Guardia di Finanza, allo scopo di carpire la fiducia necessaria per mettere in atto il suo piano: non pagare nulla

Una storia che ha dell’incredibile, non fosse altro perché, pur di non pagare i vestiti acquistati nel negozio, una cliente si sarebbe finta Finanziere per poter concordare un comodo pagamento della merce, alla fine mai saldata. Sono i contorni della vicenda accaduta in un negozio di Bastia Umbra: una perugina di 38 anni, senza precedenti, ha dichiarato al commerciante di appartenere al corpo della Guardia di Finanza, allo scopo di carpire la fiducia necessaria per mettere in atto il suo piano: non pagare i suoi acquisti.

Ovviamente tutto inventato: la 38enne non è un finanziere, ma solo una cliente che non aveva probabilmente nessuna intenzione di saldare la merce: il commerciante ha comunque creduto alla sua versione, dando la possibilità alla cliente di poter pagare successivamente la somma dovuta tramite banca.

Truffatori a caccia di vittime: ecco il nuovo trucco per spillare soldi

Ma passato un mese e non vedendo nessun pagamento da parte della donna, i titolari del negozio hanno deciso di sporgere denuncia al Commissariato di Assisi. Dopo una serie di accertamenti, i poliziotti sono riusciti a rintracciare la finta finanziera e a denunciarla per truffa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento