menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pluriricercati si nascondono a San Sisto, stanati in un residence

Sono stati rintracciati in un residence di San Sisto due uomini, un serbo e un montenegrino, a seguito di alcuni controlli mirati sul territorio. A uno è stato notificato il divieto di ritorno a Pesaro, l'altro dovrà scontare un anno e due mesi di reclusione

Ero stato emesso un mandato di cattura contro di lui dalla Procura di Modena, ma l’uomo da tempo si nascondeva a Perugia, cercando di non dare nell’occhio. I controlli serrati però da parte della Volante non hanno permessa di farla franca a S. A. S., serbo del 1968, arrestato più volte, soprattutto in alta Italia, per reati contro il patrimonio e contro la fede pubblica.

A fargli compagnia nel residence dove è stato rintracciati anche un montenegrino, J. Z. del 1966. Tutti mostravano un’ottima conoscenza dell’italiano, ma gli agenti hanno comunque preferito effettuare i dovuti controlli, risalendo così ai reati commessi dagli uomini. I due sono stati rintracciati in un residence di San Sisto, dopo una verifica del Sistema Alloggiati, alimentato dalle schede delle presenza negli alberghi cittadini. Ultimate le formalità di rito, al J. Z. è stato notificato il divieto di ritorno a Pesaro, mentre il S. A. S. è stato condotto presso il carcere di Capanne dove sconterà la sua pena, un anno e due mesi di reclusione, dopo aver scoperto che si era spacciato più volte per G. M., sloveno del 1971, sul quale pendeva invece un mandato d’arresto, sempre dalla Procura di Modena per falsificazione ed esibizione di documenti contraffatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento