rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca Foligno

Papà tenta la fuga con il suo bambino: "Voglio che viva con me"

Quando gli agenti lo hanno fermato con il piccolo, l'uomo è scoppiato in lacrime raccontando tutto l'amara verità

Hanno visto una “strana coppia” nella sala di attesa della stazione di Foligno. Accanto al giovane uomo un passeggino e un bimbo in tenerissima età. L’orario notturno e l’atteggiamento dell’uomo hanno insospettito i Poliziotti al punto da effettuare alcuni riscontri in banca dati. Dubbi che sono diventati certezze quando il computer ha fatto emergere una denuncia di sottrazione di minore a carico dell’uomo risultato poi essere il papà del piccolo.

Agli Agenti il giovane padre, tra le lacrime, ha raccontato le vicissitudini di una vita costellata dalla disperazione per aver perso il lavoro e con esso la possibilità di accudire il figlioletto al punto di chiedere, lui stesso, di affidarlo ad una casa di accoglienza fuori regione. Recentemente però, assalito dallo sconforto e dalla nostalgia del bambino, lo aveva prelevato arbitrariamente dalla struttura e preso un treno dopo l’altro fino ad arrivare a Foligno.

Inevitabile per lui la denuncia per sottrazione di minore ma, nel contempo, i Poliziotti si sono dati da fare per accudire papà e figlioletto nel miglior modo possibile. Una lieta soluzione ad un delicatissimo caso di disagio sociale da parte della Polizia Ferroviaria di Foligno che nelle ultime settimane ha intensificato i controlli anche in vista dell’apertura della Porta Santa che avverrà domani nella vicina Cattedrale di San Rufino ad Assisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papà tenta la fuga con il suo bambino: "Voglio che viva con me"

PerugiaToday è in caricamento