Sequestro capannone con eternit a Trevi: rinvenuti medicinali scaduti e animali morti

Un'indagine in materia di rifiuti, della Forestale di Trevi ha portato al sequestro di un capannone, con copertura in eternit e alla denuncia di due persone

La Forestale del Comando Stazione di Trevi ha concluso un’indagine in materia di rifiuti che ha comportato il sequestro di un insediamento produttivo ed al deferimento all’A.G. di due persone. L’area oggetto delle indagini ricade nella frazione Pigge.

Scendendo nel dettaglio, i forestali hanno individuato un capannone destinato, fino al 2009 come stalla di un allevamento intensivo di suini, ma ad oggi il fabbricato appariva già dall’esterno in evidente stato di degrado, in particolare  la copertura in lastre ondulate contenente cemento-amianto (superficie di circa 1000 mq) era mancante di alcuni elementi e per la maggior parte con i bordi frammentati e dunque rischiosissimo per la salute, per via delle microscopiche particelle dell'amianto che spesso causano tumori alla pleura



Ma lo stato di degrado della struttura non si fermava solo all'esterno, perchè all’interno, sono stati trovati ingenti quantitativi di liquame zootecnico all’interno delle vasche di accumulo oltre a numerosi flaconi di medicinali a uso veterinario (vaccini, antibiotici ecc. per suini) vuoti ed altri pieni, con data di scadenza abbondantemente superata.

Erano presenti, inoltre congelatori fuori uso con all’interno medicinali scaduti e carcasse di animali in avanzato stato di decomposizione.
Un vero e proprio festival dell'inquinamento, anche perchè nel terreno circostante, su di una superficie di circa 3000 mq, si accertava la presenza sul suolo di altri cumuli di frantumi di eternit, rifiuti di demolizioni e costruzioni e altre tipologie di rifiuti riconducibili all’attività di allevamento di suini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Violata la disciplina in materia rifiuti speciali e pericolosi con pene previste sino a due anni di arresto, mentre il sequestro è stato convalidato dall’A.G. competente.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento