rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Spoleto

Valnerina, inquinamento ambientale con le acque reflue dell'allevamento di trote: indagato

I Carabinieri Forestali hanno notificato l'avviso di conclusione delle indagini a carico di un allevatore

I Carabinieri del Nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale hanno denunciato in stato di libertà un 80enne, proprietario di un allevamento ittico in Valnerina per il reato di inquinamento ambientale.

All'uomo è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari emesso dalla Procura di Spoleto nell’ambito delle indagini svolte dai Carabinieri Forestali, durate più di un anno.

L’attività di controllo dell’allevamento è stata finalizzata ad accertare la rispondenza dell’impianto agli elaborati progettuali approvati, il rispetto delle prescrizioni impartite dai provvedimenti autorizzativi e la qualità delle acque del fiume ove confluisce lo scarico di acque reflue industriali dell’allevamento.

Oltre il reato di inquinamento ambientale delle acque del fiume, ricadente all’interno di un’area protetta e sottoposta a vincolo paesaggistico, sono stati contestati anche i reati di gestione illecita di rifiuti non pericolosi derivanti dall’attività e scarico non autorizzato di acque reflue industriali.

Da ulteriori accertamenti specifici è risultato che il pesce allevato è comunque idoneo al consumo umano pertanto la magistratura ha impartito alla ditta prescrizioni volte al solo ripristino delle condizioni ambientali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valnerina, inquinamento ambientale con le acque reflue dell'allevamento di trote: indagato

PerugiaToday è in caricamento