Quaranta chilometri per la pace: da Assisi a Gubbio sul sentiero di S. Francesco

Torna l'atteso cammino del pellegrino sulle vie di San Francesco; da Assisi fino a Gubbio per un sentiero di fede, pace e di riconciliazione

Torna in Umbria l’amatissimo pellegrinaggio sulle vie di san Francesco, quest’anno giunto alla sua ottava edizione. Si partirà giovedì 1 settembre da Assisi fino ad arrivare a Gubbio e si ripercorreranno gli stessi km che fece il poverello d’Assisi tra il 1205 e il 1206; un sentiero di pace, speranza ma soprattutto di “riconciliazione con sé stessi, gli uomini, Dio e il creato”.

Sarà infatti questo il tema della nuova edizione del sentiero di pace, che vedrà coinvolti centinaia di pellegrini che potranno intraprendere un cammino spirituale non solo di fede, ma di pace e di perdono proprio nell’anno del Giubileo della misericordia indetto da papa Francesco.

Solo l’anno scorso sono stati 800 a partecipare alla tre giorni, mentre quest’anno si è visto un incremento del 30% di iscrizioni rispetto al 2015. Un appuntamento divenuto nel tempo una tappa importante per chiunque voglia ripercorrere in compagnia i sentieri di una terra che ha dato i natali al Santo di Assisi.

“La riconciliazione verso i propri fratelli sarà il tema del cammino del 2016-sottolinea Mons. Mario Ceccobelli, Vescovo di Gubbio, intervenuto questa mattina alla conferenza stampa di presentazione. Il cammino di Assisi-Gubbio rappresenta il primo di tutti i sentieri percorsi da Francesco e il luogo della “spogliazione di Francesco, il vescovato di Assisi, fu anche il luogo della riconciliazione”-continua il vescovo. Dal 1 al 3 settembre, si attraverseranno circa 40 km tra convivialità, visite nei luoghi di culto, da Asssi a Valfabbrica fino a Gubbio, per respirare quell’aria di fede e pace che è poi l’anima più disitintiva di questo cammino.

Un esercito di volontari. Tanti i volontari che anche quest’anno hanno permesso, insieme alle diocesi ed ai tre Comuni, la realizzazione dell’evento. Dall’organizzazione, alla logistica, alle sistemazioni dei pellegrini, fino agli eventi collaterali.I tre comuni coinvolti, Assisi, Valfabbrica e Gubbio, hanno inoltre firmato un protocollo d’intesa per intensificare la collaborazione nei sentieri di San Francesco:  un momento di unione per i territori che andrà ad intensificare la stretta comunanza dei tre luoghi coinvolti in questo pellegrinaggio di pace.

“Portare all’attenzione mondiale il patrimonio storico-artistico e culturale che accomuna questi sentieri di fede dell’Umbria". Sono queste le parole con cui  il vescovo ausiliare dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, mons. Paolo Giulietti,  è intervenuto alla presentazione dell’evento. “Ci saranno anche giornalisti di testate straniere che verranno a fare il cammino per raccontare l’Umbria anche da un punto di vista spirituale e culturale”.

Si parte dunque giovedì 1 settembre con partenza ad Assisi ed arrivo nel tardo pomeriggio a Valfabbrica; il tragitto della seconda giornata copre le tappe di Caprignone e San Pietro in Vigneto mentre il terzo giorno il cammino fa sosta a Vallingegno e termina a Gubbio presso la chiesa della Vittorina dove sarà officiata una messa del cardinale Gualtiero Bassetti.

Nella serata conclusiva (sabato 3 settembre) che si tiene al Chiostro della Pace nel convento di San Francesco, ci sarà la cena dei pellegrini. Nel corso del pellegrinaggio, i partecipanti potranno scoprire da vicino i luoghi toccati da San Francesco nel suo primo viaggio verso Gubbio dopo aver rinunciato alle ricchezze del padre Pietro di Bernardone per seguire la voce di Dio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il Sentiero di Francesco” è promosso dalla diocesi di Assisi- Nocera Umbra- Gualdo Tadino e Gubbio d’intesa con le famiglie francescane e con il sostegno della Regione Umbria. La partecipazione è aperta a tutti ed è gratuita. Il pellegrino, nei 40 km di sentiero, potrà scegliere di pernottare in strutture ricettive o scegliere l’accoglienza povera. Un’esperienza non solo di fede ma di solidarietà. Ci sarà anche la Marcia della pace alimentare” promossa dal Centro studi nutrizione umana dell’Usl 1 per promuovere l’obbiettivo Onu “fame zero entro il 2030”   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • L'ultimo saluto a Carlotta Martellini, il funerale fissato per sabato 1 agosto a Solomeo

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento