menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imbrattati il portone e la targa della Casa massonica: "Vi appendiamo per i c..."

Sulla targa marmorea a destra le espressioni più pesanti e minacciose. Il raid nella notte

Imbrattati il portone e la targa della Casa massonica di corso Cavour: dispetto, sfregio o minaccia reale? Dietro un paravento che si tinge di ideologia. Lavoro, naturalmente, effettuato durante la notte, quando scendono i freni inibitori e sale il tasso alcolemico nel sangue. Le due ante del portone sono state sfregiate col disegno di falce e martello, vergati in pennarello nero.

In uno sportello a sinistra del portone sta scritto: “Massone, occhio ai galetti” con sottoscritta la stella a cinque punte, inclusa in un cerchio, in evidente riferimento alle Brigate Rosse. Che cosa voglia significare resta un busillis. Sulla targa marmorea a destra le espressioni più pesanti e minacciose. Alternate alla scritta in lettere rubricate “Massoneria italiana, Grande Oriente d’Italia, Palazzo Gustiniani, Collegio circoscrizionale dell’Umbria”, le parole “Vi appendiamo per i co….ni, merde!”.

E sotto, ancora, falce, martello e stella. Un logo dell’ex Potere Operaio con l’aggiunta di qualcosa. Modalità di denigrazione che si qualificano da sole e che destano meraviglia in una città in cui la presenza della Massoneria fa parte della storia e dell’identità della Vetusta. Deve essersi trattato di un’incursione che ha toccato il rione di Porta San Pietro, tanto che, anche nelle scalette di Sant’Ercolano, una serranda metallica porta la scritta Potere Operaio con falce, martello e stella.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento