Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Studenti a scuola, ma senza zaino: la "rivoluzione" arriva anche a Perugia

La Scuola Secondaria di 1° grado "Bernardino di Betto",sarà la prima a prima sperimentare il progetto

La dirigente Francesca Cencetti

Si va a scuola senza zaino. Perché il peso della cultura non si misura in gravame di libri, ma in numero di neuroni attivati, di metodologie apprese, di modalità per “imparare ad imparare”. È dunque assai significativa la sperimentazione ai nastri di partenza presso la Scuola Secondaria di 1° grado "Bernardino di Betto", prestigioso Istituto Omnicomprensivo cittadino.

Afferma la dirigente Francesca Cencetti:  “È venuto il momento di realizzare ‘Scuola Senza Zaino’ come metodologia innovativa. La nostra, sarà la prima Scuola Media in Perugia a sperimentare questa innovazione filosofico/educativo/didattica: un nuovo stile di vita "Up To Date" per l'adolescenza”.

Il progetto “Senza Zaino”, nato nel 2002 a Lucca dall'intuizione di Marco Orsi, ideatore della metodologia innovativa, è ora presente in più di 328 istituti sparsi in tutta Italia. Ma non era ancora stato attivato nella città del Grifo.La strategia didattica alla base del modello “Senza Zaino” muove dalla metodologia di Maria Montessori, con apporti provenienti da pedagogisti come Johann Heinrich Pestalozzi e Lev Vygotsky. La presentazione ufficiale di “Senza Zaino” avverrà domani, 19 gennaio, alle 15.00 presso la Sala Apollo di Palazzo della Penna: ospite d’eccezione e relatore Marco Orsi.

Ai genitori e a quanti avranno piacere di partecipare verranno declinati i presupposti pedagogici e spiegate le modalità operative che rimettono in discussione mode e modi di stare in classe. Risulta mutevole la stessa disposizione dei banchi, che diventano “isole” da creare e disfare, a seconda del lavoro in atto. E poi c’è l’aggregazione degli studenti in gruppi di lavoro, sotto il segno di una scuola attiva, non di semplice fruizione della lezione frontale.Niente libri e materiali pesanti, ma  teste pensanti, materiale autoprodotto, metodo del “problem solving” e non date e dati da memorizzare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti a scuola, ma senza zaino: la "rivoluzione" arriva anche a Perugia

PerugiaToday è in caricamento