menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preside mette alla porta i parroci: "In questa scuola non potete benedire"

Un caso simile era già successo in passato in un altro istituto scolastico, ma la decisione venne repentinamente cambiata dopo la rivolta dei genitori

La notizia fa subito scalpore. Non è stata proprio digerita la decisione del dirigente scolastico della scuola primaria di Sterpete (Foligno). Alla richiesta: “Possiamo benedire la scuola?”, pare proprio che il preside abbia risposto con un secco “no”. Amareggiati, i parroci hanno subito battuto in ritirata, ma non senza polemizzare sull’accaduto.

E' stato proprio fratel Leonardo De Mola della parrocchia di San Michele Arcangelo a raccontare tutto ai fedeli durante la messa. I parrocchiani, rimasti sbigottiti, hanno chiesto il perché di tale decisione e pare che la risposta sia da trovare in una norma del 1994 che vieta gli atti di culto all'interno dell'orario scolastico. Immediata la polemica anche sui social network. Gli utenti non hanno resistito di fronte a quello che "considerano un vero e proprio affronto". Ora dopo ora si sono andati ad accumulare decine e decine di commenti sulla vicenda. E tra un "Allora tutti gli altri dirigenti scolastici che fanno (giustamente) benedire le proprie scuole, infrangono la legge?" e un "La domanda sorge spontanea: ma a Sterpete c'è l'ora di religione?", il tutto viene condito da foto di estremisti islamici e commenti poco lusinghieri sul discutissimo dirigente scolastico. 

Non è comunque la prima volta che si presenta un caso del genere. Già in passato il dirigente scolastico della scuola "Carducci" aveva optato per una decisione simile, immediatamente stroncata dai genitori degli alunni che avevano dato vita a una rivolta di massa, facendo così tornare sui propri passi il preside. E chissà che anche questa volta non avvenga la stessa cosa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento