rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

"Essere gay è una brutta malattia": professore contro studente 14enne, ora rischia grosso in tribunale

Oggi la costituzione di parte civile della famiglia del giovane, all’epoca 14enne, che sarebbe stato anche picchiato con un calcio dall’insegnante

Professore accusato di insulti omofobi nei confronti di un allievo, all’epoca dei fatti 14enne. I fatti contestati, avvenuti in una scuola in provincia di Perugia nel 2014, rimbalzarono su tutte le cronache locali e nazionali a causa della gravità denunciata dai genitori del giovane, che sarebbe stato anche aggredito fisicamente dall’insegnante.

Oggi, dinanzi al gup Carla Giangamboni, si è tenuta la prima udienza preliminare con la costituzione di parte civile della famiglia del ragazzo (ancora minorenne) assistita dall’avvocato Massimo Rolla del foro di Perugia. Subito rinviata al 27 febbraio 2018 per notificare la richiesta di rinvio a giudizio  e permettere al Miur e all’istituto scolastico dove sarebbe avvenuto il fatto, di entrare nel procedimento come danneggiati e costituirsi eventualmente parte civile qualora l’imputato dovesse subire un processo penale per i reati a lui ascritti. Abuso d’ufficio, lesioni e ingiurie, sono queste le accuse mosse contro l’uomo perché – nella sua veste di insegnante – avrebbe rivolto allo studente offese omofobe del tipo: "Essere gay è una brutta malattia".

Parole rivolte provocatoriamente allo studente 14enne che a sua volta avrebbe reagito verbalmente. Il professore a quel punto avrebbe iniziato ad aggredirlo con un calcio. L'imputato ha sempre allontanato le accuse mosse contro di lui, spiegando  di non aver rivolto a nessun alunno la frase incriminata. Durante una lezione avrebbe sottolineato agli alunni, in risposta a una loro domanda, che la privacy di un cliente che si rivolge a una struttura alberghiera  va sempre rispettata a prescindere da qualunque tipo di orientamento. Ora sarà il giudice a decidere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Essere gay è una brutta malattia": professore contro studente 14enne, ora rischia grosso in tribunale

PerugiaToday è in caricamento