Cronaca

La super preside Coccia chiede di rimanere in servizio, ma il Ministero ha le mani legate: "In pensione"

Per il nuovo anno scolastico si procederà all’assunzione dei vincitori "utilmente collocati nella graduatoria"

La super preside Rita Coccia, dirigente dell'istituto Volta di Perugia, va in pensione dal 1 settembre del 2021, ma aveva chiesto di poter rimanere in servizio altri tre anni, con tanto di lettera firmata dal consiglio d'istituto che chiedeva al dirigente dell'Ufficio scolastico regionale di prorogare l'uscita dalla scuola.

Oggi è arriva la risposta ufficiale da parte di Antonella Iunti, dirigente dell'Usr dell'Umbria: "Gentile dirigente, Le comunico che, a seguito delle verifiche effettuate da questo ufficio e della certificazione del diritto a pensione pervenuta da parte dell’Inps , la S.V., presentando tutti i requisiti richiesti dalla
normativa vigente al fine del collocamento in pensione per compimento del limite massimo di età, cesserà dal servizio a partire dal 01.09.2021.
In merito alla richiesta di trattenimento in servizio, da lei presentata in data 20.01.2021 e protocollata con nota prot. n. AOODRUM888 del 25.01.2021, desidero comunicarLe che questo ufficio non può accoglierla, come già comunicato più volte per le vie brevi e così come concordato in sede di informativa sindacale tenutasi in data 24.03.2021 e alla quale la S.V. ha partecipato in qualità di rappresentante sindacale, in relazione al fatto che verrà data disponibilità, per il prossimo anno scolastico 2021/2022, all’assunzione dei vincitori utilmente collocati nella graduatoria di merito di cui al D.D.G. n. 1259 del 23/11/2017 per il reclutamento dei dirigenti scolastici, così come avvenuto negli ultimi anni. Con la presente desidero, pertanto, esprimerLe i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto per questa Amministrazione e per la comunità scolastica dell’Umbria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La super preside Coccia chiede di rimanere in servizio, ma il Ministero ha le mani legate: "In pensione"

PerugiaToday è in caricamento