Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Scheggia e Pascelupo

Escono dal sentiero e si perdono sul monte Catria, 4 escursionisti salvati

Intervento del Sasu anche per recuperare uno dei dispersi che si è infortunato

Quattro escursionisti dispersi sul monte Catria. Si è concluso dopo la mezzanotte e con un lieto fine, l'intervento del Soccorso alpino e speleologico dell'Umbria, chiamato a intervenire sopra Isola Fossato, a Scheggia e Pascelupo per recuperare i quattro che, andati fuori sentiero, erano finiti sulle creste del monte. Uno di loro, essendo instabile il terreno, era scivolato per circa 20 metri, infortunatosi. Sul posto si sono recate le squadre composte da tecnici e operatori e, contemporaneamente, è stato attivato l’elisoccorso del 118 con a bordo un medico anestetista rianimatore, un infermiere e un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico. Giunti sul posto, sono state prestate le prime cure all’infortunato e sono stati messi in sicurezza gli altri escursionisti. Il paziente è stato caricato a bordo dell’elisoccorso con uil verricello e trasportato all’ospedale di Ancona. Le altre persone sono state evacuate dalla zona, assicurate con tecniche alpinistiche e condotte sino ai mezzi del Sasy e poi condotti fino a valle. L’intervento è stato molto complesso, sottolineano i soccorritori, "sia perché l’area è impervia e soggetta a scariche di sassi, sia perché nel contempo sopraggiungeva la notte". Nella giornata di sabato, invece, i soccorsi si sono concentrati sui Piani di Castelluccio e sulla Somma, causa maltempo. 

Sempre sabato, due squadre del Sasu sono partite con il centro mobile di coordinamento adibito con particolari attrezzature e software per la ricerca di persone disperse, si sono recate in supporto dei colleghi del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo, per le ricerche sul monte Piselli nel Teramano, di Danilo Lesti, l'alpino apparentenente al V Reggimento Alpini di Vipiteno, trovato poi morto domenica. Il V Reggimento, durante l’emergenza del terremoto avvenuto in Umbria nel 2016, ha prestato servizio a Castelluccio di Norcia, instaurando con gli operatori del Sasu un importante rapporto di collaborazione e amicizia. Per questo, sottolineano, l'intervento è stato ancora più sentito, ma anche più doloroso: "Il cordoglio e la vicinanza del SASU va alla famiglia, ai colleghi e agli amici di Danilo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escono dal sentiero e si perdono sul monte Catria, 4 escursionisti salvati
PerugiaToday è in caricamento