menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo sceicco di Perugia

Lo sceicco di Perugia

Super-multa per lo "sceicco di Perugia" che voleva comprare la Roma

E' stato il personaggio dei primi mesi del febbraio del 2013. La stampa parlava di grandi ricchezze, di super-eredità e di una mega villa a Perugia. Ma le cose non stavano proprio così... ora la Consob chiede il conto allo sceicco

Vi ricordate lo sceicco di Perugia che doveva comprare la Roma? Quello che i giornali erano convinti avesse una mega villa alla periferia del capoluogo ma era invece una normale casetta per giunta non bellissima abitata dalla suocera e dalla moglie?

Ecco proprio lui, Adnan Adel Aref Al Qaddumi, è tornato a far parlare di sè dopo che alla fine non ha versato un soldo per acquistare la Roma: la Consob lo ha multato di 50 mila euro per non aver ottemperato alle ripetute richieste di chiarimenti sul suo interesse per il club che un'azienda quotata in borsa. Il 21 febbraio 2013 la società che allora controllava il club giallorosso (As Roma Spv) aveva annunciato la stipula di un accordo preliminare con Al Qaddumi per un suo ingresso nell'azionariato: lo sceicco si favoleggiava avesse ereditato tanti soldi dalla sua famiglia ma non c'è mai stato riscontro.

La Consob non ha potuto verificare la veridicità, correttezza e la completezza delle comunicazioni diffuse al pubblico da parte dello sceicco che hanno influito sull'andamento della società quotata in borsa. Dopo le presunte voci di acquisto il titolo aveva guadagnato quasi il 10 per cento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento