menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quello scatolone di cemento in centro e il destino delle ex Poste di Piazza Partigiani: le indiscrezioni

La presenza di quello scatolone in muratura – costruito tra il terrazzo adiacente all’Hotel Sangallo e la rampa meccanizzata di via Fiorenzo di Lorenzo – è stata a lungo criticata. Ma adesso è cambiata l’estetica. E, tra poco, se ne potrà pure apprezzare l’importante funzionalità

La presenza di quello scatolone in muratura – costruito tra il terrazzo adiacente all’Hotel Sangallo e la rampa meccanizzata di via Fiorenzo di Lorenzo – è stata a lungo criticata. Ma adesso è cambiata l’estetica. E, tra poco, se ne potrà pure apprezzare l’importante funzionalità.

L’operazione al grezzo è costata oltre 350 mila euro, ma la funzione della struttura sarà tutt’altro che secondaria. Lo scopo per cui è stata realizzata è quello di mettere in comunicazione il parcheggio di piazza Partigiani col livello del terrazzo che si affaccia su via Masi. Basterà togliere una pannellatura in pietra di granito, al livello delle macchine esattrici del parcheggio, per entrare nell’edificio di Europa gestioni immobiliari (Gruppo Poste Italiane), salendo dal piano stradale di via Di Lorenzo a via Masi. Agli utenti del parcheggio in uscita si aprirà un andito molto accogliente, attraverso il quale si potrà accedere a una scala e a un ascensore. La soluzione è stata studiata in particolare per l’handicap, allo scopo di facilitare l’utilizzo delle scale mobili della Rocca Paolina per raggiungere l’acropoli. Ma anche per valorizzare un complesso che era all’avanguardia quando fu costruito, ma che aveva ormai perso funzionalità e appeal. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento