Cronaca Città di Castello

"Vado in Romania per le vacanze con i figli", ma non torna più: ex marito sotto processo

L'uomo è accusato di sottrazione di minore e di aver impedito alla madre di vedere i bambini negli ultimi 6 anni

Un uomo è finito davanti al giudice del Tribunale penale di Perugia per sottrazione e trattenimento di minore all’estero.

L’imputato, un rumeno di 48 anni difeso dall’avvocato Simona Garone, secondo l’accusa avrebbe condotto, come da autorizzazione del Tribunale civile nella sentenza di divorzio, “i figli minori in Romania per le vacanze estive, per un periodo di 30 giorni”. Trascorsi i quali, però, non sarebbe più ritornato in Italia, trattenendo in Romania i figli “contro la volontà della madre, impedendole in tal modo l’esercizio della potestà genitoriale” come riconosciuto nella sentenza di divorzio.

Episodi che sarebbe iniziati a Città di Castello il 26 agosto del 2018 e proseguiti in Romania e attualmente in corso.

L’imputato deve rispondere anche di mancata esecuzione dolosa di un ordine del giudice in quanto con il suo comportamento “violava i provvedimenti adottati dal giudice civile per l’affidamento dei figli”.

Si torna in aula a settembre per la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vado in Romania per le vacanze con i figli", ma non torna più: ex marito sotto processo
PerugiaToday è in caricamento