menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scale mobili, il Comune si prepara ai lavori: adesso bisogna rispettare i tempi di proroga

Sarà sostituto l'impianto di meccanizzazione delle scale mobili che portano da piazza Partigiani a piazza Italia, ancora aperte grazie a quella proroga concessa a giugno per non bloccare la città. Gli impianti per essere a norma di legge devono essere, infatti, sostiutiti ogni 30 anni

Era stata data una proroga di 12 mesi (ne restano solo sei), perché la legge, in questo caso, è chiara: dopo trenta anni le scale mobili devono essere sostituite, senza se e senza ma. Proroga ottenuta con qualche critica mossa proprio dal sottosegretario alle infrastrutture, Rocco Girlanda, alle quali però Palazzo dei Priori aveva prontamente risposto.  È però notizia di oggi, 11 dicembre, che il “percorso meccanizzato” che va da Piazza Partigiani a Piazza Italia e che trasporta 6 milioni e mezzo di passeggeri all’anno, verrà sostituito.

Spesa complessiva 2.656.439,45 euro che è stata quindi aggiunta come voce al Bilancio pluriennale 2013 – 2015. A confermare la notizia gli assessori comunali alla mobilità e alle infrastrutture, rispettivamente Roberto Ciccone e Ilio Liberati che nel presentare la delibera
hanno fatto presente che “le scale mobili, in realtà, sono in ottimo stato, essendo sempre state oggetto di accurate revisioni e al chiuso”.

Sono in tutto 1 milione 280mila euro i soldi che il comune spende per tenere in funzione il sistema delle scale mobili. Ma in tempi di crisi non resta che risparmiare ed è proprio per questo che l’Amministrazione perugina ha deciso di installare un impianto che nuovi criteri tecnologici e di ridotto impatto ambientale rispetto alle vecchie: scorrendo meglio, ci sarà un notevole risparmio di energia elettrica per il loro funzionamento

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento