Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Escursioniste si perdono lungo il cammino di San Francesco, rintracciate e soccorse dal Sasu

Intervento anche a Spello per un furgone fuori strada e ai Prati di Stroncone per un gruppo di giovani che aveva perso l'orientamento

Giornata di interventi di salvataggio per il personale del Servizio alpino speleologico umbro che in meno di 24 ore ha ricevuto tre richieste di intervento.

La mattinata una richiesta di intervento da parte della Centro unico regionale 118 è giunta al Sasu per un furgone finito in un dirupo nei pressi di Spello.

Nel primo pomeriggio, sempre grazie al servizio sms locator, è stato possibile individuare e recuperare due escursioniste che, lungo il Cammino di San Francesco, nei pressi di Fratticciola Selvatica, hanno richiesto soccorso al Sasu. Nonostante il forte temporale che ha interessato il luogo dell’intervento, le tre squadre del Sasu, composte da tecnici operatori e sanitari, sono riuscite a raggiungere le due donne, di cui una infortunatasi ad una gamba e l’altra colta da sfinimento. Accertate le condizioni di salute delle pazienti, queste sono state stabilizzate sulle speciali barelle portantine in dotazione del Sasu e così trasportate, mediante tecniche alpinistiche, fino ai mezzi di soccorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante la notte scorsa, la Centrale unica regionale del 118 ha allertato il Sasu per un ragazzo infortunato nei pressi dei Prati di Stroncone e che, insieme ad alcuni amici, non riusciva ad orientarsi. Il Sasu ha, dunque, attivato la procedura di geolocalizzazione attraverso l’invio di un “sms locator”, mediante la quale, la Centrale Operativa Regionale del Soccorso Alpino e Speleologico - in funzione h24 ogni giorno tutto l’anno - ha inviato ai dispersi un sms con un link che, aperto, ha segnalato la loro posizione (che è stata immediatamente indicata alle squadre del Sasu. Localizzato il gruppo, il giovane ferito è stato preso in carico dal 118.

Considerata la intensificata affluenza tipica del periodo estivo delle aree di montagna e comunque turistiche umbre, il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria raccomanda la massima prudenza, lucidità e di misurarsi sempre con le proprie capacità nell’affrontare anche le situazioni apparentemente più semplici.

Allegati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursioniste si perdono lungo il cammino di San Francesco, rintracciate e soccorse dal Sasu

PerugiaToday è in caricamento