menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Debora Cattoni racconta l'odissea dell'amica Sara Tommasi, tornata a nuova vita dopo le cure in clinica

L’attrice assisiate Debora Cattoni ci racconta la rinascita di Sara Tommasi, che ha lei stessa aiutato a uscire dal gorgo della depressione e della malattia

L’attrice assisiate Debora Cattoni – amica di Perugia Today – ci racconta la rinascita di Sara Tommasi, che ha lei stessa aiutato a uscire dal gorgo della depressione e della malattia. Sara si è confessata con Le Iene, ma Deborah è ancora più informata ed esplicita, circa la vicenda di salute dell’amica.

“Sara – dice – ha lungamente sofferto di un disturbo bipolare, fortemente invalidante”. “Questa infermità – continua - ha fatto sì che Sara, sebbene laureata alla Bocconi, modella, showgirl molto nota, abbia finito con l’assumere  atteggiamenti che non corrispondono alla sua vera natura e al suo livello di educazione”.

Il riferimento è a comportamenti che si sono tradotti in una vita sregolata, con sesso, sostanze proibite e perfino la realizzazione di un film hard.“Mi sentivo come una marionetta – ebbe a dire Sara – e mi sembrava che a fare quelle cose sbagliate fosse qualcun’altra”. Racconta Debora: “La ricostruzione di questa personalità è passata attraverso un percorso di ripensamento, sorretto dall’amicizia con me e dalla scrittura di un libro autobiografico in cui la showgirl ha riletto la propria vita attraverso il confronto e la vicinanza con le persone che le vogliono bene”.

“Molti di quegli atteggiamenti sbagliati erano frutto di un disturbo che ti fa perdere il controllo di te stessa: non sai chi sei e cosa fai. Per questo devi scegliere attentamente le persone con cui relazionarti”. “A lei è spesso accaduto di essere circondata da gente con pochi scrupoli che l’ha usata in modo cinico, inducendola ad atteggiamenti sbagliati, per scopi puramente commerciali. Senza rispetto per la sua sensibilità e senza riguardo per le sue fragilità. Senza comprensione, senza amore”, racconta l’amica.

Dice oggi Sara: “Io mi vergogno di ciò che ho fatto. La gente per strada mi lanciava commenti offensivi, irrispettosi. Queste cose mi portavano a chiudermi in casa e a non uscire. Per fortuna ho la mia famiglia, da loro mi sento amata”.

Nel frattempo, l’attrice ternana ha passato un periodo presso una casa di cura dove l’hanno aiutata a superare le sue condizioni di malattia, anche mediante farmaci ad hoc che le hanno consentito di ritrovare una piena tranquillità. E ad affrontare nuove sfide nel difficile mondo dello spettacolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento