La spedizione dei 185, in cammino verso Santiago de Compostela

Un lungo cammino che prevede ben 120 chilometri da percorrere a piedi. Ad accompegnare i giovani pellegrini don Riccardo Pascolini, direttore dell'Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile

Partiranno oggi, 18 agosto, i 185 tra ragazzi e ragazze della Pastorale diocesana giovanile di Perugia per Santiago de Compostela. Percorreranno circa 5.000 km, dei quali 120 a piedi, da Ourense a Santiago.

I 185 pellegrini perugini saranno accompagnati da don Riccardo Pascolini, direttore dell'Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile e da altri giovani sacerdoti diocesani a testimonianza della vicinanza della Chiesa perugino-pievese alle nuove generazioni verso le quali ripone da sempre fiducia e speranza. Giunge ai pellegrini l'incoraggiamento e l'affetto dell'arcivescovo, il cardinale Gualtiero Bassetti, e del vescovo ausiliare, mons. Paolo Giulietti, già assistente spirituale della Confraternita di San Jacopo di Compostella in Perugia; la loro vicinanza spirituale aiuterà di certo i ragazzi  a raggiungere gli obiettivi educativi di questa esperienza: la riscoperta di se stessi, di Dio e dell'essere Chiesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i giovani pellegrini si tratterà di un cammino essenziale: la meta è sì importante, ma il cammino è davvero l'essenza del pellegrinaggio verso la tomba di san Giacomo. «Quello che si vive durante il cammino - spiega don Riccardo Pascolini - fa parte integrante dell'esperienza. Il pellegrinaggio non è un viaggio per raggiungere una meta, ma è un viaggio che costruisce la persona e in un certo senso teorizza la meta dentro di sé. I giovani in cammino sperimenteranno la fatica del pellegrinaggio, assaporeranno la bellezza dei luoghi che si attraverseranno sia a piedi che in autobus, apprezzeranno le tracce della cristianità impresse nel territorio, nell'arte, nelle persone e nelle comunità cristiane. Troveranno nuovi amici e la figura apostolica di san Giacomo che riconduce direttamente alla verità della fede e alla necessità dell'annuncio del Vangelo in ogni tempo. I giovani che si apprestano, dunque, a vivere il cammino di Santiago avranno l'occasione per riportare a casa un entusiasmo nuovo per la vita cristiana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • L'ultimo saluto a Carlotta Martellini, il funerale fissato per sabato 1 agosto a Solomeo

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento