rotate-mobile
Cronaca Cannara

Cannara, con la scusa di vendere un'auto deruba l'acquirente: in manette

I Carabinieri di Cannara, in collaborazione con quelli di Santa Maria degli Angeli, hanno arrestato per rapina un sorvegliato speciale di etnia ROM, 27enne pluripregiudicato

I Carabinieri della Stazione di Cannara, in collaborazione con quelli di Santa Maria degli Angeli, hanno arrestato per rapina un sorvegliato speciale di etnia Rom, 27enne pluripregiudicato, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla magistratura perugina.

I fatti risalgono al 31 dicembre 2011, quando nel primo pomeriggio i Carabinieri erano intervenuti nel Comune di Cannara a seguito della segnalazione di un autotrasportatore di origini marocchine che riferiva di essere stato poco prima rapinato.

Giunti sul posto i militari hanno ricostruito i fatti raccogliendo le testimonianze della vittima e di altre persone presenti sulla scena del crimine: lo straniero si era recato a Cannara per contrattare l’acquisto di un veicolo e con sé aveva la somma contante di 8.000 euro.

Ma all’appuntamento si era presentato il pregiudicato che dietro la minaccia di un coltello si era fatto consegnare il contante fuggendo in macchina per le vie circostanti.

Le successive indagini condotte sugli base degli elementi raccolti hanno consentito di risalire all’identità del rapinatore che in passato era stato arrestato anche per un’altra rapina. La magistratura perugina ha quindi deciso di spiccare nei suoi confronti un ordine di cattura.

I Carabinieri di Cannara si sono quindi messi sulle sue tracce e dopo accurate ricerche, lo hanno rintracciato ad Assisi, nella frazione di S.M. degli Angeli, dove in collaborazione con il personale della locale Stazione Carabinieri lo hanno tratto in arresto ed in seguito tradotto al carcere di Capanne.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannara, con la scusa di vendere un'auto deruba l'acquirente: in manette

PerugiaToday è in caricamento