menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanitopoli, assunzioni facili in Umbria: condannati ancora Lorenzetti e Rosi

In Corte d'Appello è stata confermata oggi la condanna per falso ideologico per l'ex presidente della Giunta regionale Maria Rita Lorenzetti nell'ambito dell'inchiesta Sanitopoli

In Corte d'Appello è stata confermata oggi la condanna per falso ideologico per l'ex presidente della Giunta regionale Maria Rita Lorenzetti nell'ambito dell'inchiesta Sanitopoli. I giudici hanno confermato gli otto mesi di reclusione (pena sospesa) in relazione a una delibera di Giunta del 2009 che consentiva alcune Asl ad assumere personale. Insieme all'ex Presidente sono stati condannati anche l'ex assessore alla sanità Maurizio Rosi (nove mesi e 15 giorni, pena sospesa) e l'ex direttore generale del settore Paolo Di Loreto (nove mesi e 15 giorni, pena sospesa).

Confermate invece le assoluzioni già ribadite in primo grado per Luca Conti, Sandra Santoni, Maria Gigliola Rosignoli, Francesco Ciurnella, Franco Biti e Giuliano Comparozzi. I legali della Lorenzetti, di Rosi e Di Loreto pensano già al ricorso in cassazione con l'obiettivo che venga dichiarata l''estraneità alle accuse dei loro assistiti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento