Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Sanità, l'Usl Umbria 1 stabilizza i primi 26 precari. Erano 45 le domande presentate

Si tratta di 21 infermieri, 2 tecnici sanitari, 2 dirigenti veterinari ed un assistente sociale. Il bando di stabilizzazione del personale resterà attivo fino al 31 gennaio 2022

L'azienda sanitaria Usl 1 ha stabilizzato 26 lavoratori precari. La stabilizzazione è stata decisa dall'USL Umbria 1 con un provvedimento adottato dalla Direzione Generale dell'Azienda in data 20 agosto 2021 (delibera n. 960). Si tratta di 21 infermieri, 2 tecnici sanitari, 2 dirigenti veterinari ed un assistente sociale.

Un provvedimento già annunciato nei giorni scorsi dalla stessa Direzione Generale dell'USL Umbria 1 in risposta al comunicato stampa congiunto ed alla nota inviata agli uffici competenti da CGIL, CISL e UIL dove le sigle sindacali paventavano "palesi violazioni di accordi sottoscritti" e quindi la mancata stabilizzazione del personale.

L’Azienda Sanitaria aveva anche dichiarato che fino ad ora erano state 45 le domande pervenute in corso di verifica (di cui 40 relative al Comparto e 5 alla Dirigenza) e che entro venerdì 20 agosto avrebbe adottato la delibera per la stabilizzazione degli aventi a diritto. E così è stato. Delle 45 domande presentate sono risultate essere 26 quelle che hanno risposto in toto ai requisiti richiesti dal bando, che resterà aperto fino al 31 gennaio 2022 (www.uslumbria1.it/amministrazione-trasparente/concorsi).

Ventisei assunzioni che confermano – contrariamente a quanto dichiarato da CGIL, CISL e UIL – l'assoluta volontà dell’USL Umbria 1 di applicare quanto previsto dalla legge sulla stabilizzazione (Legge Madia) per tutti i dipendenti che ne fanno richiesta possedendone evidentemente i requisiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, l'Usl Umbria 1 stabilizza i primi 26 precari. Erano 45 le domande presentate

PerugiaToday è in caricamento