Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Dieci minuti per mettere la divisa sono tempo di lavoro: il Tar condanna l'Asl a pagare anche gli arretrati

Per i giudici amministrativi la pubblica amministrazione è inadempiente rispetto a quanto deciso dalla Corte d'appello di Perugia

Il tempo necessario ai lavoratore per effettuare il cambio della divisa si calcola in dieci minuti e va considerato tempo lavorativo, quindi da retribuire. Con questa sentenza il giudice del lavoro, prima, e la Corte d'Appello di Perugia, Sezione Lavoro, nel 2018, hanno condannato l’Azienda Unità Sanitaria Locale Umbria 1 a pagare il personale ospedaliero anche per quei dieci minuti.

Sedici dipendenti, difesi dall'avvocato Angela Sgamorra, hanno portato l’Asl Umbria 1 davanti al Tribunale amministrativo regionale perché non avrebbe pagato quanto stabilito. Secondo i dipendenti l’Asl doveva “corrispondere a ciascun ricorrente la retribuzione dovuta per dieci minuti di lavoro per ciascun turno di lavoro effettuato (in aggiunta rispetto alla retribuzione già corrisposta), da ciascun ricorrente a decorrere dall’1 gennaio 2007 con interessi (o rivalutazione monetaria se maggiore)”.

L’Asl Umbria avrebbe, però, pagato solo le spese di giudizio e “la retribuzione corrispondente ai minuti di lavoro risultanti dai tabulati in eccedenza rispetto all’orario di lavoro per ciascun turno, effettuato da ciascun ricorrente, a decorrere dal 1° gennaio 2007”. Sarebbe, quindi, inadempiente ad una sentenza del Tribunale di Perugia. Non sarebbero stati versati “gli interessi o rivalutazione monetaria (dovuta se maggiore) dalla maturazione di ciascun credito sino al soddisfo”.

I giudici amministrativi hanno dato ragione ai dipendenti: l’Asl Umbria 1 non ha ottemperato all’ordine del giudice che è “un inderogabile dovere d’ufficio per la pubblica amministrazione”, dando un “termine di 60 giorni decorrenti dalla notificazione/comunicazione della presente sentenza” per provvedere. Cui si aggiunge il rimborso delle “spese di lite in favore dei ricorrenti, che si liquidano in euro 2.000”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci minuti per mettere la divisa sono tempo di lavoro: il Tar condanna l'Asl a pagare anche gli arretrati

PerugiaToday è in caricamento