menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Procurato allarme": rischia grosso il giovane che ha annunciato un attentato in Ospedale

Rischia una denuncia per procurato allarme un giovane residente nel perugino che è stato individuato dalla Digos, con l'ausilio anche della Mobile e dei Carabinieri, che avrebbe chiamato due volte il 113 per annunciare: "un imminente attentato con molti morti all'Ospedale di Perugia". Le chiamate hanno pre-allertato le forze dell''ordine che ha scopo precauzionale hanno prima ispezionato, in borghese, la struttura sanitaria di San Sisto e poi hanno cercato di individuare l'autore delle telefonate.

L'uomo ha utilizzato delle cabine pubbliche - per la precisione due - e grazie alla video-sorveglianza è stato individuato immediatamente dalla Digos che nel giro di poco lo hanno intercettato nel suo paese e portato in Questura a Perugia. Da quanto si apprende il giovane avrebbe ideato questo gesto perchè al Pronto Soccorso gli avrebbero negato un ricovero in ospedale (giustamente considerato dai medici non necessario). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento