Cronaca San Sisto

San Sisto vuole tornare a vivere, le associazioni fanno quadrato: "Un progetto unico per l'estate della rinascita"

La data del 25 aprile ha segnato simbolicamente la ritrovata unità di quartiere per realizzare eventi e appuntamenti di comunità

"Riconquistare una vita sociale, riappropriarsi di un territorio e una possibilità di movimento, dopo un lungo periodo caratterizzato da una forte restrizione degli spazi fisici e d'incontro". E' questo lo spirito che anima le associazioni di San Sisto che guardano al post-pandemia consapevoli che oggi più che mai bisogna essere uniti e muoversi compatti per le future iniziative sociali e per gli eventi. La rinascita e la collaborazione è stata sancita il 25 aprile in occasione della Festa della Liberazione, le associazioni di tutto il quartiere con la partecipazione di ANPI Perugia, hanno realizzato una sentita cerimonia piena di momenti emozionanti.

I promotori dell’iniziativa sono stati: l’Istituto Comprensivo Perugia 7, l’APS Carnevale “I Rioni”, l’Oratorio ANSPI Sentinelle del mattino, l’Ass.ne Amici dell’Arte, il Centrodanza e Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale, Questo piccolo evento (avvenuto nel rispetto della norme anti covid) è stato il primo di tanti che verranno organizzati dalla rete delle associazioni di San Sisto che stanno lavorando insieme ad un progetto culturale, che interesserà tutta l’estate. “L’incontro di oggi – ha detto Nicola Volpi consigliere comunale - è un bell’esempio di come un quartiere può lavorare unito per i propri abitanti. Dopo tanti mesi di chiusura e isolamento vedere questa reazione stimola noi rappresentati della istituzioni a lavorare con impegno. Vi porto i saluti del sindaco Romizi”.

Valentina Renzulli rappresentante di Fonte Maggiore ha detto: “La dittatura avrebbe impedito di essere qua oggi. Saremmo stati in tanti solo se fossimo rappresentati di regime, invece siamo qui tutti diversi con pensieri diversi”. In chiusura a leggere un brano tratto da “Ancora un giorno” di Roberto Denti sono stati Alessandro Vergoni Lucio zucchetti e Sofia Calemi. Alla fine della cerimonia il Parroco di San Sisto ha benedetto la corona deposta ai piedi del Monumento ai Caduti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Sisto vuole tornare a vivere, le associazioni fanno quadrato: "Un progetto unico per l'estate della rinascita"

PerugiaToday è in caricamento