menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini, altre lamentele sul centro di San Mariano: "Anziani e accompagnatori in attesa in un corridoio con poco distanziamento"

Dopo il nostro servizio, ci arrivano mail sugli spazi ricavati nel palazzetto che non garantiscono il distanziamento. E' rischiesta la puntualità ma per un vaccino si aspetta anche due ore

Ha letto il nostro articolo sulla somministrazione nella struttura del Palazzetto di San Mariano di Corciano, e ritrovandosi in tutte le anomalie e pericoli (potenziali) che abbiamo riscontrato ci ha inviato una mail per portare la propria testimonianza, il vissuto di una seconda somministrazione stranamente molto più estenuante - in termini di tempi - e anomala nella gestione delle file e dei luoghi scelti. Avevamo scritto che l'utilizzo degli spazi del palazzetto non erano stati sfruttati con il buonsenso (leggi qui) e che inoltre le operazioni tra attesa, vaccino e post-vaccino hanno richiesto addirittura anche 2-3 ore dall'ingresso della struttura. Pubblichiamo dunque la testimonianza di Maria Rita V. che ha accompagnato in data sei aprile la mamma per la totale copertura del vaccino (la seconda) che rispecchia in tutto e per tutto il nostro racconto di ieri. Buona lettura. 

Vaccini a San Mariano, Betti e Volpi replicano: "Nessun caso, vi spieghiamo il lavoro quotidiano e il rispetto dei protocolli"

Vaccini in Umbria, il caso del Palazzetto di San Mariano: distanziamento limitato e aree di attesa senza buonsenso“

****************
"Ho accompagnato mia madre, 84 anni - ha scritto Maria Rita V. - al richiamo del vaccino e confermo quanto riportato nell'articolo sui vaccini al palazzetto di San Mariano di Corciano. Gli anziani in attesa, prima e dopo il vaccino, in un corridoio, nemmeno tanto distanziati e dove erano presenti anche gli accompagnatori dei disabili. E tutto questo per ben 90 minuti. Questo è il tempo che abbiamo impiegato; un'operazione che in occasione della somministrazione della prima dose si è svolta in meno di 30 minuti, stavolta ha richiesto una tempistica tre volte superiore.

Una persona che aveva appuntamento alle 13.20 ne è uscita dopo le 15, tanto da allarmare i familiari che la cercavano! Noi appuntamento 14.45, usciti ore 16. E sì che nel sms di conferma e nella modulistica si fa particolare richiamo al rispetto dell'orario. Veramente ieri ho percepito che ci fosse qualcosa che non andasse. Speriamo sia stato un episodio sporadico. Da monitorare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento