menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente mentre "pulisce" l'arma, parte un colpo e resta ferito: doppia operazione chirurgica

Non è più in pericolo di vita il 67enne di San Giustino operato due volte in 24 ore dopo aver subito un colpo d'arma da fuoco all'addome e alla mano. L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri quando il pensionato stava effettuando dei lavori di manutenzione alla propria arma. 

Dopo il ricoverato all’ospedale di Città di Castello è stato prontamente sottoposto ad un doppio intervento chirurgico: uno di chirurgia generale eseguito con tecnica mininvasiva per la rimozione del proiettile dalla parete addominale, ed uno di tipo ortopedico per la ricostruzione del quarto e quinto dito della mano sinistra.

Gli interventi si sono risolti con successo e con una prognosi di 30 giorni. Il proiettile ha attraversato "di taglio" la parete addominale, senza interessare organi interni. Attualmente il paziente è in buone condizioni secondo l'Ufficio stampa del nosocomio dell'Altotevere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento