Cronaca

Legato, imbavagliato e pestato a sangue dai rapinatori: salvato all'alba dai carabinieri

Criminali in fuga con il bottino: l’interno incasso della giornata, le sigarette, i gratta e vinci e il contenuto di una videolottery

Notte da incubo a San Giustino: legato, imbavagliato e rapinato. L’assalto nella notte di sabato 6 gennaio, quando il 40enne è uscito a buttare la spazzatura. Secondo quanto riportato dal sito locale AtvReport l’uomo è tornato al bar e si è trovato faccia a faccia con i due rapinatori con il volto coperto che, armati di coltello, lo hanno minacciato, legato e picchiato ferocemente, fino a farlo svenire.

Poi la razzia: l’interno incasso della giornata, le sigarette, i gratta e vinci e il contenuto di una videolottery. Un bottino ingente.

L’uomo è stato ritrovato legato e imbavagliato alle 4 del mattino dai carabinieri. I militari di San Giustino hanno notato le luci accese e la porta del negozio aperta durante un controllo. Così hanno trovato la vittima, legata e pestata. L’uomo è stato subito soccorso dal 118 e trasportato in ospedale. Ora è caccia alle belve. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legato, imbavagliato e pestato a sangue dai rapinatori: salvato all'alba dai carabinieri

PerugiaToday è in caricamento