San Giustino, piantagione di marijuana seminata sul canale di scolo di una diga

Sono in atto gli accertamenti per risalire agli autori materiali della piantagione da parte della Polizia del Commissariato di Città di Castello e dei vigili urbani. Il posto scelto per la giusta umidità per far crescere le piantine

Una decina di piante di marijuana, perfettamente nascoste in località Bagnaia di San Giustino, sono state scoperte e sequestrate da personale della squadra anticrimine del commissariato di Città di Castello, con la collaborazione del comando polizia municipale di San Giustino. Sono in atto gli accertamenti per risalire agli autori materiali della piantagione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le piante, con ottimo grado di maturazione e dal principio attivo molto elevato, erano nei pressi di un canale di scolo della esistente diga sovrastante, così da permettere il giusto grado di umidità. I servizi di prevenzione - ha spiegato il commissariato -  sono scattati alla luce delle segnalazioni giunte da alcuni cittadini, testimoni di un anomalo afflusso di ragazzi nella zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento