Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Salta dalla finestra per sfuggire alle botte del compagno e si rompe i piedi, la Procura: "Processatelo"

L'uomo è accusato di maltrattamenti, stalking e violenza privata. L'aggressione perché credeva che la donna avesse una relazione con un vicino di casa

Salta dalla finestra per sfuggire alle botte del compagno e si rompe i piedi. La Procura di Perugia chiede il processo per l’ex con l’accusa di maltrattamenti. L’uomo, un 57enne rumeno, è accusato di aver aggredito la compagna, secondo lui perché lo tradiva con il vicino, Picchia la moglie credendo che se la faccia con il vicino, “con inaudita violenza sferrandole calci, pugni e schiaffi al capo, al costato e su tutto il corpo, scaraventandola a terra più volte, trascinandola per i capelli, quindi la costringeva a inginocchiarsi come gesto di umiliazione e sottomissione, proseguendo quindi a colpirla con pugni al volto, al contempo ricoprendola di insulti” e minacciando di ucciderla.

La donna riusciva a scappare e chiudersi in bagno, ma siccome l’uomo tentava di forzare la porta, saltava dalla finestra, riportando lesioni giudicate guaribili in oltre 40 giorni alle caviglie e ai calcagni. La vittima veniva poi aiutata dai vicini di casa.

L’uomo è accusato anche di stalking e violenza privata per aver “inviato alla compagna e al datore di lavoro della donna” dei messaggi di ingiurie e minacce di morte, tentando di far passare le lesioni come frutto di un tentativo di suicidio.

Una volta uscita dall’ospedale la donna era stata collocata in una struttura protetta. La Procura ha chiuso le indagini e chiesto il processo per l'uomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta dalla finestra per sfuggire alle botte del compagno e si rompe i piedi, la Procura: "Processatelo"
PerugiaToday è in caricamento