Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Rischio salmonella: il Ministero della Salute ritira Croissant Bauli, barrette proteiche e salsicce prodotte in Umbria

Tre avvisi del Ministero della Salute per rischio microbiologico per salmonella: ritirati dal commercio un lotto di croissant Bauli, uno di barrette proteiche e uno di salsicce prodotte in Umbria, a Spoleto

Tre avvisi del Ministero della Salute per rischio microbiologico per salmonella: ritirati dal commercio un lotto di croissant Bauli, uno di barrette proteiche e uno di salsicce prodotte in Umbria, a Spoleto. 

Nello specifico il Ministero ha richiamato un lotto di croissant a lievitazione naturale con crema al latte a marchio Bauli Spa. Il prodotto, spiega una nota pubblicata sul sito del dicastero, è venduto in confezioni da 300 grammi, con il numero di lotto LA8312BR e la data di scadenza 30/11/2018. I croissant richiamati sono stati prodotti per Bauli Spa nello stabilimento di Castel D’Azzano, in provincia di Verona.  

Richiamato un lotto della salsiccia sfusa stagionata per la presenza di Salmonella spp, riscontrata in alcuni campioni. Si tratta del lotto 29/2018, con termine di scadenza minima del 15/10/2018. Le salsicce sono state prodotte dalla macelleria Partenzi in uno stabilimento di Spoleto, Perugia.

In ultimo, avviso per un lotto di lotto di barrette proteiche Protein+ White 31% a marchio +Watt per la presenza di Salmonella spp, riscontrata in alcuni campioni del prodotto. Le barrette richiamate sono quelle al gusto crema e limone, vendute in confezioni da 40 grammi, con il numero di lotto 770317, con scadenza dell'01/2019. Le barrette proteiche richiamate sono state prodotte dall’azienda Nutravant, in uno stabilimento nella zonda industriale di Monopoli (BA).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio salmonella: il Ministero della Salute ritira Croissant Bauli, barrette proteiche e salsicce prodotte in Umbria

PerugiaToday è in caricamento