rotate-mobile
Cronaca Capanne

La sagra delle Granocchie di Capanne nel mirino dei vandali: "Vergogna... go vegan"

Ci risiamo. Nuovo attacco vandalico ad una sagra perugina che da tempo porta avanti un'antica e tipica tradizione culinaria della nostra regione: pietanze a base di rane. Il piatto più famoso e alla portata di tutti sono i cosciotti di rana fritti. L'atto vandalico riguarda alcuni cartelloni 6 per 3 che pubblicizzano l'imminente apertura della sagra a Capanne dal 3 luglio fino al 10. Sono state cancellate le date e poi fatte delle scritte che richiamano ad un sedicente movimento vegano: Verogna Merde! Go vegan!".

Non è la prima volta che le sagre che si basano su selvaggina o animali subiscano attacchi che spesso hanno come obiettivo quello di vanificare la comunicazione dell'evento. C'è da dire che la sagra di Capanne va avanti da 39 anni ed ha ottenuto i doppio bollino di eco-festa e di sagra di qualità ed etica dato che si attiene alla raccolta differenziata e porta avanti una tradizione tipica umba.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sagra delle Granocchie di Capanne nel mirino dei vandali: "Vergogna... go vegan"

PerugiaToday è in caricamento