menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivolta Capanne, Prisco (FdI): "Solidarietà agli agenti aggrediti. Ora si potenzi l’organico"

Per il deputato "la soluzione è costruire nuovi carceri e non certo far uscire i delinquenti". Il deputato e il senatore Zaffini saranno al Carcere di Capanne per manifestare la vicinanza e di Fratelli d’Italia al personale

“Esprimo solidarietà agli agenti feriti e aggrediti nella rivolta del carcere di Capanne”. Così il deputato di Fratelli d’Italia, Emanuele Prisco che stigmatizza la rivolta di cui non si hanno ancora contorni e dettagli precisi e che si sarebbe verificata ieri pomeriggio, figlia del sovraffollamento e della pericolosità dei detenuti della struttura perugina.

“Potenziare gli organici e mettere gli agenti della penitenziaria- conclude Prisco- nelle condizioni di lavorare in sicurezza.” Nonostante questo la Penitenziaria è riuscita a gestire la rivolta, riportando la pace nella struttura.

“In carcere sia chiaro - conclude la nota - ci sono i delinquenti e chi serve lo Stato, noi stiamo con gli uomini e le donne in divisa. La soluzione è costruire nuovi carceri e non certo far uscire i delinquenti, sia chiaro”.

Alle 11 di oggi, il deputato Prisco e il senatore Zaffini saranno al Carcere di Capanne per manifestare la vicinanza e di Fratelli d’Italia al personale dopo la violenta rivolta di ieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento