menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scomparve da una comunità a soli quattordici anni: suoi i resti ritrovati a Bettona

Daniela Sanjuan scomparve dalla Comunità Piccolo Carro e di lei non si seppe più nulla. L'esito del Dna conferma che i resti rinvenuti in un bosco a Bettona nel 2013 appartengono a lei

Dopo 13 anni si inizia a far luce sul caso della giovanissima Daniela Sanjuan, che scomparve da Perugia il 23 ottobre 2003, precisamente dalla comunità Piccolo Carro di Bettona che la ospitava. Aveva solo 14 anni quando scomparve nel nulla senza lasciar traccia. Un mistero durato oltre dieci anni.

Ma quei resti ritrovati nel febbraio del 2013 in un bosco, nei pressi di Bettona, sembra che appartengano proprio alla giovanissima ragazza. A riferirlo – come si apprende dal sito della trasmissione  Chi l’ha visto? - il pm della procura di Perugia Giuseppe Petrazzini, che ha comunicato alla madre di Daniela Sanjuan l'esito del test del Dna sui resti trovati in località Acque Minerali.

Il 20 luglio scorso la signora Anna, madre di Daniela, si era sottoposta al prelievo di un campione genetico per il confronto. A Bettona si trova proprio la comunità  che ospitava la giovane, quindi si era pensato a lei subito dopo il ritrovamento di un frammento di calotta cranica nei boschi della stessa zona della struttura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento