menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa in piazza Danti, la Procura ne accusa otto anche per lesioni aggravate e percosse

L'episodio era avvenuto il 24 maggio in centro storico. Un giovane inseguito e picchiato fino a rompergli la mandibola

La procura di Perugia ha chiuso le indagini in merito alla rissa avvenuta in piazza Danti il 24 magio scorso. Otto le persone indagate per rissa, lesioni e percosse. Tre degli indagati sono accusati di lesioni personali gravissime (uno dei partecipanti aveva riportato la frattura della mandibola) per aver inseguito e picchiato i rivali fino in piazza Grimana. La notizia è riportata dai quotidiani locali.

La rissa era stata ripresa dai cellulari e quelle immagini erano finite su tutti i media nazionali, anche perché si era alla prima vera riapertura dopo il contenimento imposto dal Coronavirus. I giorni successivi erano scattate nuove misure di chiusura, imposizione di mascherine e profilassi per buona parte delle persone che erano in piazza in quel momento.

Gli otto indagati, difesi dagli avvocati, Vincenzo Maccarone, Claudio Cimato, Francesco Falcinelli, Michele Nannarone e Michele Bromuri, destinatari dell’avviso di chiusura delle indagini, potranno adesso chiedere di essere sentiti, depositare memorie e atti difensivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento