Cronaca

Notte di follia a Fontivegge, tra vetri infranti e liti tra stranieri nonostante il divieto di vendere alcolici

L'assessore Merli e il consigliere Mattioni: "E' assolutamente necessario intensificare i controlli". Pomeriggio di controlli nella zona della stazione

Vetri infranti e auto danneggiate, liti notturne tra gruppi di stranieri. La notte tra lunedì e martedì sembra essere passata nella "norma" a Fontivegge.

L'assessore Luca Merli e il consigliere Lorenzo Mattioni riferiscono "dell’ennesimo episodio di violenza nella zona di Fontivegge". Uno scontro tra stranieri, in violazione della nuova ordinanza che vieta la vendita del'alcol dopo le 18.

"Nonostante gli effetti positivi e tangibili dell’ordinanza che vieta la vendita e il consumo all’aperto di alcol nell’area, che abbiamo riscontrato già in questi primi giorni di applicazione - ha tenuto a precisare l’assessore Merli - questo fatto ci dimostra che è assolutamente necessario intensificare i controlli affinchè l’azione dell’ente nella prevenzione di simili episodi possa essere efficace".

Il capogruppo della Lega, Mattioni ha annunciato iniziative "per far sì che si intensifichi l’attività di controllo da parte della Polizia locale e delle altre forze dell’ordine, per la tutela della sicurezza dell’intera comunità cittadina".

Un giovane, secondo quanto riportato da testimoni e alcune testate online, avrebbe danneggiato alcune autovetture in sosta tra via Campo di Marte e la stazione, infrangendo un lunotto posteriore e camminando sui tettini e sui cofani delle vetture.

Pattuglia della Polizia di Stato, infine, sono state impegnate nei controlli della zona, tra la stazione, piazza del Bacio e via Canali (foto Lorenzo Brunetti da Progetto Fontivegge).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di follia a Fontivegge, tra vetri infranti e liti tra stranieri nonostante il divieto di vendere alcolici

PerugiaToday è in caricamento