menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, vertice in Prefettura dopo la rissa in centro: "Violenza inaudita, non resterà senza risposta"

Il prefetto Gradone ha convocato il sindaco Romizi e i vertici delle forze di polizia: "Questo e altri fatti gravi esigono immediate ed efficaci linee di intervento"

"L’inaudita violenza della lite scoppiata ieri sera in via Mazzini non resterà senza risposta". Ad assicurarlo è Armando Gradone, prefetto di Perugia, che ha convocato per il pomeriggio di oggi (venerdì 2 aprile) il sindaco Andrea Romizi e i vertici delle forze di polizia per concertare le linee di azione più idonee in vista di controlli più incisi ed assidui nell’intera area del centro storico.

Al centro del confronto la lite (poi degenerata in rissa) avvenuta in centro storico, con le indagini della Polizia a identificare i quattro protagonisti (due uomini e due donne) tutti sanzionati per ubriachezza molesta e denunciati per i reati di rissa aggravata e lesioni (uno dei due uomini anche per i reati di resistenza, violenza, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale dopo aver tentato la fuga in bus e poi aggredito un agente in Questura).

Coronavirus, nuova ordinanza del sindaco di Perugia: le regole per il centro storico

“I gravi fatti di ieri sera, come gli episodi dei giorni scorsi ad opera di gruppi di adolescenti, - ha dichiarato il prefetto Gradone - esigono immediate ed efficaci linee di intervento volte a garantire la massima incisività ed assiduità nell’azione di controllo svolta da forze di Polizia e Polizia Municipale. Per fare questo, occorre dare sistematicità e continuità alla predisposizione di razionali piani di impiego coordinato delle risorse disponibili, così da evitare ridondanze o, peggio, vuoti di attività specie nei giorni e nelle fasce orarie a maggior rischio. Sarà questo il punto al centro della riflessione odierna”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento