rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Ferro di Cavallo

"Meridionali di m... tornatevene a casa": scoppia la rissa in un bar, un giovane ferito

Un bicchiere di troppo, a volte, può causare seri problemi, come in questo caso. Uno dei protagonisti è finito in ospedale, dopo essere stato malmenato. Un gruppetto di razzisti ha aggredito due giovani di origine meridionale

Doveva essere una serata qualunque, una di quelle in cui si esce per fare quattro chiacchiere al solito bar e poi si torna a casa. Doveva, appunto, perché così non è stato per i protagonisti di questa turbolenta vicenda. Uno dei quali finito dritto in ospedale dopo essere stato malmenato. 

I fatti - I due giovani di origine meridionale si erano diretti in un locale situato a Ferro di Cavallo che erano soliti frequentare, quando improvvisamente, come si legge nella querela presentata, “alcuni avventori hanno cominciato a infastidire i clienti del locale, per cui il titolare dell’esercizio commerciale ha invitato costoro a uscire dal bar”. Peccato che una volta fuori uno del gruppetto abbia iniziato a inveire contro i due uomini al motto di “meridionali di merda tornatevene a casa vostra”. Non contento se l’è presa anche con il povero barista che ha dovuto sorbirsi frasi del tipo: “Esci se ne hai il coraggio… Ti picchio" e strani gesti con le mani che stavano a significare "ti taglio il collo". Questo quanto raccontato dal proprietario del locale. 

I presenti hanno tentato di riportare alla calma l’uomo, ma ogni tentativo, almeno dal racconto fatto dai querelanti, pare essere stato vano. Hanno così deciso di uscire dal locale, ma l’uomo, palesemente ubriaco, ha iniziato a prendere loro a calci e pugni con l’aiuto di alcuni amici, rimasti fino a quel momento nascosti nell’oscurità.

Una guerra insomma tra umbri e meridionali finita davanti al giudice che adesso vuole vederci chiaro su tutta la vicenda, dato che i quattro protagonisti dell’episodio sono stati tutti denunciati per rissa senza distinzioni. Gli imputati di origine calabrese sono difesi dai legali Marco Brusco e Giuseppe De Lio, mentre gli altri residenti in Umbria da Nicodemo Gentile e Antonio Cozza. La prossima udienza si terrà a dicembre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Meridionali di m... tornatevene a casa": scoppia la rissa in un bar, un giovane ferito

PerugiaToday è in caricamento