Cronaca

Ruba il cellulare ad un conoscente dopo la rissa sul pianerottolo di casa, condannato

I quattro avevano iniziato a litigare dopo una serata a base di alcol, nella lotta ad uno era caduto il telefono

Un quadrangolare Perù, Ecuador, Albania e Colombia. È quello andato in scena il 5 marzo del 2016 in un appartamento di un condominio di via del Macello, a Perugia.

I quattro sono finiti davanti al giudice, difesi dagli avvocati Claudia Orsini, Antonio Aiello, Katia Mariotti e Andrea Pierozzi, con l’accusa di rissa e furto.

Secondo l’accusa i quattro si sarebbero affrontati al culmine di una serata a base di alcol. La rissa si sarebbe scatenata per futili motivi, con i litiganti che si sarebbero affrontati sul pianerottolo davanti all’appartamento, divisi in coppia: due contro due.

Nel corso della rissa, inoltre, ad uno dei quattro sarebbe caduto il cellulare, prontamente raccolto da un altro dei partecipanti, che si sarebbe allontanato con la refurtiva.

Il giudice Antonietta De Martino, dopo aver ascoltato i testimoni, ha assolto i quattro dall’accusa di rissa, mentre ha condannato l’autore del furto del cellulare a 4 mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba il cellulare ad un conoscente dopo la rissa sul pianerottolo di casa, condannato

PerugiaToday è in caricamento