Cronaca Bastia Umbra

Bastia Umbra, pestaggio davanti a un bar: in manette due aggressori, è caccia al terzo in fuga

I tre risultano già indagati e denunciati per percosse, danneggiamento, ricettazione, lesioni, rissa e minacce a pubblico ufficiale

Gli agenti del Commissariato di Assisi hanno eseguito un’ordinanza con la quale è stata disposto l’arresto in carcere per tre soggetti indagati per i reati di lesioni personali aggravate la concorso.

I tre, secondo le indagini, il 1° luglio scorso avrebbero aggredito un giovane di origini moldave nei pressi di un esercizio pubblico di Bastia Umbra.

I tre giovani, nonostante la presenza dei clienti dell'esercizio pubblico, dopo un breve colloquio con la vittima e dopo averlo invitato a uscire dal locale, lo avrebbero colpito ripetutamente con pugni e calci. Dopo l'aggressione erano fuggiti a bordo di un'autovettura, facendo perdere le loro tracce.

La vittima veniva portata al Pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia di Perugia, dove gli venivano diagnosticate gravi lesioni su varie parli del corpo e la frattura della mandibola.

Le indagini, dopo aver sentito testimoni, la vittima e aver visionato i filmati della videosorveglianza della zona, permettevano di risalire ai tre soggetti, già conocsiuti per i reati di percosse, danneggiamento, ricettazione, lesioni, rissa e minacce a pubblico ufficiale.

Vista la gravità dell'episodio e la pericolosità dei tre giovani, la Procura chiedeva la misura cautelare in carcere, concessa dal giudice per le indagini preliminari nei giorni scorsi.

Questa mattina sono stati individuati due degli aggressori: un albanese di 28 anni e un italiano di 23 anni, subito portati a Capanne, mentre il terzo soggetto è attualmente ricercato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastia Umbra, pestaggio davanti a un bar: in manette due aggressori, è caccia al terzo in fuga
PerugiaToday è in caricamento