menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia sicura, rimpatriati un pusher e uno scippatore

E' stato rimpatriato un pusher nigeriano, dopo aver scontato una pena di tre anni nel carcere di Capanne, mentre un extracomunitario è stato momentaneamente trasferito in un C.I.E. del sud in attesa che venga scortato in patria

Arrestato a Padova, aveva deciso di venire a Perugia e iniziare a spacciare nel capoluogo umbro. Braccato immediatamente dalla polizia, O.M., queste le iniziale dell’uomo, era finito in carcere a Capanne, scontando una pena di tre anni. Venerdì dopo la scarcerazione è stato però riaccompagnato a Lagos, in Nigeria, scortato da tre agenti della Polizia di Stato specializzati nelle scorte all’estero.

La stessa sorte è toccata a B.H., pluripregiudicato e classe ’83, finito in carcere per aver commesso uno scippo, è stato adesso trasferimento in un C.I.E. del Sud, in attesa che venga scortato in patria nei prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento