menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, da Foligno a Rimini in treno per andare a trovare gli amici: multati e rispediti a casa

I due giovani fermati appena scesi dal treno da una pattuglia della municipale

Nella rete dei controlli Covid della polizia municipale di Rimini - una quindicina di verbali nei primi 25 giorni di gennaio 2021 - sono finiti anche due amici umbri che avevano deciso di cambiare un po' aria partendo alla volta della Riviera. I due amici - rispettivamente di Foligno e Narni - hanno preso il treno dalla città della Quintana per poi arrivare, dopo diversi cambi, alla stazione di Rimini. Ma qui ad accoglierli gli agenti della municipale che stavano effettuando un controllo di routine per identificare la provenienza dei passeggeri. Infatti le norme nazionali anti-contagio proibiscono di muoversi fuori regioni se non per motivi di studio, lavoro o di salute.

I due hanno ammesso subito di aver raggiunto Rimini perchè avevano intenzione di andare a trovare alcuni amici residenti in questo comune. Immediato il verbale della Municipale - la cifra varia secondo ordinanza da 400 a 3mila euro - e poco dopo sono stati costretti, senza mai uscire dalla Stazione, a prendere la via del ritorno con il primo treno utile. I due umbri non sono stati gli unici furbetti anti-Covid: una coppia della provincia di Macerata, lo stesso giorno, è stata fermata sulla consolare di San Marino mentre erano diretti sul Titano per una scampagnata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento