Riducono in schiavitù giovani connazionali e le fanno prostituire: marito e moglie in manette

Operazione della Questura di Perugia, in manette una coppia di aguzzini nigeriani

La Polizia di Stato di Perugia ha eseguito la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di due coniugi nigeriani, indagati per il reato di associazione a delinquere finalizzata ai reati di riduzione in schiavitù e tratta di esseri umani. Ai due vengono contestati anche i reati di  favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e sfruttamento della prostituzione, ai danni di giovani donne loro connazionali. 

VIDEO Riducono in schiavitù e costringono a prostituirsi giovani connazionali: marito e moglie in manette 

AGGIORNAMENTO: Vendute, violentate, trafficate con i barconi e ricattate con i riti voodoo, a Perugia sgominata banda di nigeriani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento